Cresce ancora il turismo verso la Russia

E se la Russia diventasse la vostra nuova meta di viaggio? Il Paese è d’altronde in grado di offrire milioni di diversi punti di attrazione, e rappresenta un obiettivo comune a tantissimi italiani che negli ultimi anni hanno potuto godere della bellezza (e delle bellezze) di questa nazione, davvero interessante sotto ogni profilo turistico e, naturalmente, anche sotto quello artistico – culturale.

I presupposti, peraltro, sembrano essere piuttosto buoni. Le ultime statistiche ci dicono che l’afflusso di turisti stranieri in Russia nel corso del 2016 è cresciuto del 7 per cento, e che una buona parte di questo forte sviluppo sarebbe da ricondursi ai turisti che provengono dall’Iran, per il + 72 per cento. Ad affermarlo è stato, qualche giorno fa, il ministro della cultura Vladimir Medisnky, nell’ambito della Fiera Internazionale del Turismo ITM-2016 di Mosca.

Stando a quanto afferma il ministro, infatti, il 2016 è stato un anno sicuramente molto positivo per il turismo russo in entrata, e oltre al forte contributo dei turisti dall’Iran, hanno contribuito a un buon sviluppo anche quelli provenienti da Cina, Corea, India, nell’ordine del 20 per cento rispetto al 2016.

Il ministro ha poi spiegato che ad essere cresciuto è anche il numero dei viaggi dei turisti russi all’estero, con mete di rilievo come Cipro (40 per cento), Cina (20 per cento), Grecia e Spagna (15 per cento).

Ulteriormente, Medinsky si è soffermato sul fatto che in Russia sta crescendo con un buon ritmo anche il c.d. “turismo interno”, sviluppatosi del 10 per cento rispetto al 2016. Tra le mete preferite dai turisti russi, San Pietroburgo e Mosca (mete privilegiate anche da parte dei turisti internazionali), e la più insospettabile regione del Tatarstan, una zona dell’Altai, e la regione di Krasnodar, in cui si trova Sochi, la città che ospiterà le prossime Olimpiadi Invernali.

Insomma, una buona notizia per un settore sempre più importante per l’economia di un Paese che sta cercando di giungere a un turismo completamente consapevole e consolidato. Voi che ne pensate? Siete pronti a dare un contributo al turismo verso la Russia?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *